Caso Risolto: Blefaroplastica Disastri e il Risarcimento ottenuto grazie al nostro Studio Legale

Un intervento di blefaroplastica può sembrare una semplice operazione estetica, ma quando qualcosa va storto, le conseguenze possono essere significative. Questo è stato il caso della Signora Bianchi (nome ovviamente di fantasia per ragioni di privacy e deontologiche), vittima di un intervento di blefaroplastica superiore eseguito con risultati disastrosi per la paziente.

La Vicenda:

Tutto ha avuto inizio nel giugno del 2021, quando la Signora Bianchi decideva di rivolgersi al Chirurgo Plastico per una problematica di ptosi palpebrale e su proposta dello stesso accettava quindi di sottoporsi ad un intervento chirurgico di blefaroplastica superiore con finalità estetica per blefaroptosi cutanea.

Veniva, quindi, ricoverata presso la Clinica milanese del sanitario per essere sottoposta all’intervento, dimessa la sera stessa, la SIgnora ha iniziato subito a notare che qualcosa non andava. Il suo occhio sinistro non si chiudeva completamente e le cicatrici apparivano retraenti. Nel tempo, questi problemi estetici sono stati accompagnati da disturbi funzionali come lacrimazione continua e frequenti congiuntiviti.

Preoccupata e insoddisfatta degli esiti dell’intervento, la Signora iniziava un lungo percorso travagliato di visite e terapie culminate con visita specialistica che diagnosticava la presenza di “lagoftalmo e retrazione cicatriziale” e raccomandava un nuovo intervento chirurgico.

Nel frattempo, la situazione della Signora era peggiorata notevolmente: il suo aspetto estetico era compromesso, soffriva di bruciore agli occhi, congiuntiviti costanti e problemi di visus. Inoltre, le difficoltà estetiche e funzionali avevano un impatto negativo sul suo benessere emotivo, provocandole stati d’ansia e depressione.

Rendendosi conto della gravità della situazione e della necessità di un risarcimento per i danni subiti, la Signora decideva così di rivolgersi allo Studio Legale Forestieri.

La Nostra Assistenza Legale

Affrontare un caso di malpractice estetica richiede competenza e un approccio tecnico e medico -legale ad alto contenuto specialistico. Il nostro studio legale ha preso in carico il caso della Signora Bianchi, iniziando con la raccolta di tutta la documentazione medica necessaria e analizzando la responsabilità del chirurgo e della clinica.

La nostra comunicazione con la Signora è stata costante e trasparente, assicurandoci che fosse sempre informata e coinvolta in ogni fase del processo.

Abbiamo collaborato con esperti medico-legali e specialisti in chirurgia plastica di alto livello per valutare accuratamente l’entità dei danni subiti.

La strategia legale personalizzata che abbiamo elaborato non si è limitata alla semplice negoziazione, ma ha incluso anche una serie di azioni mirate volte a garantire il massimo risultato per la Signora Bianchi. In particolare, dopo aver concluso negativamente la fase stragiudiziale, durante la quale si è tentato di risolvere la questione attraverso la trattativa diretta con le parti coinvolte, è stato presentato un Ricorso ex art. 696 bis c.p.c. al Tribunale competente, che ha avviato una serie di udienze e l’attivazione di una Consulenza Tecnica di Ufficio per accertare le cause e quantificare i danni subiti dalla Signora Bianchi.

Questo passaggio è stato cruciale per ottenere una valutazione obiettiva della situazione e fornire una base solida per le successive trattative. Infatti, dopo un lungo e impegnativo percorso legale, siamo riusciti a raggiungere una transazione che rifletteva la gravità del danno subito dalla nostra assistita.

Il Valore del Risarcimento

Grazie alla nostra esperienza nel campo del risarcimento danni e della responsabilità professionale medica, siamo riusciti a ottenere per la nostra assistita un accordo transattivo che ha previsto il pagamento di €. 16.000,00, in suo favore, a compensazione di tutti i danni fisici, morali ed economici subiti.

Blefaroplastica e disastri: brevi considerazioni

Il caso che abbiamo illustrato della Signora Bianchi, colpita da gravi conseguenze a seguito di un intervento di blefaroplastica, mette in evidenza l’importanza di un’assistenza legale specializzata e dedicata.

Grazie alla nostra esperienza nel campo della responsabilità professionale medica, siamo riusciti a ottenere un risarcimento significativo per i danni subiti dalla nostra assistita. La nostra strategia legale personalizzata, che ha incluso una serie di azioni mirate, garantendo il massimo risultato per la Signora danneggiata dai disastri di una blefaroplastica mal riuscita.

Per consulenza e assistenza legale specializzata in casi di danni causati da interventi chirurgici estetici come la blefaroplastica, clicca il pulsante qui sotto:

Richiedi assistenza
Condividi l'articolo: