Un caso risolto positivamente dallo Studio in favore dei familiari della vittima

Il caso

Nel caso in questione, in data 02.03.2023, i Signori Rossi (nome ovviamente di fantasia per ragioni di privacy), si rivolgevano allo Studio Legale tramite il form presente sul sito, chiedendo assistenza legale per il decesso della madre avvenuto nell’ottobre 2022. Sospettavano che l’ictus che aveva causato la morte fosse correlato alla sospensione dell’anticoagulante prescritta dalla cardiologa prima di un’estrazione dentale.

La richiesta di consulenza mirava a valutare la possibilità di intraprendere azioni legali contro la cardiologa per le presunte indicazioni non corrette..

La nostra attività

Il nostro Studio ha prontamente preso in carico il caso, conducendo un’approfondita istruttoria e analisi delle evidenze disponibili. Durante questo processo è emerso  chiaramente che l’ictus ischemico subito dalla madre dei Signori Rossi era direttamente correlato alla sospensione della terapia anticoagulante disposta dal sanitario. Sotto censura, infatti, era l’indicazione terapeutica di sospensione del farmaco, valutata affrettata dagli esperti consulenti medici interpellati, poiché assunta in assenza di presa visione della documentazione pregressa e attuale, e risultante poco approfondita in relazione allo stato e alle reali necessità cliniche della paziente.

È stato quindi appurato che, contro ogni evidenza e raccomandazione scientifica, si era deciso per la sospensione del farmaco anticoagulante.

I nostri esperti avevano, inoltre, concluso che, se non si fosse proceduto alla sospensione del farmaco NAO, l’evento ictale non si sarebbe verificato, e non si sarebbero concretizzati i danni clinici, legati anche al peggioramento della prognosi della paziente.

Di conseguenza, è stato avviato un procedimento stragiudiziale per ottenere il risarcimento dei danni subiti dalla famiglia Rossi.

Il risarcimento ottenuto

Il risarcimento richiesto includeva il danno biologico temporaneo subito dalla vittima, il danno patrimoniale rappresentato dalle spese mediche sostenute e la perdita del rapporto parentale subita dai figli. Quest’ultimo punto è stato particolarmente enfatizzato, considerando l’importanza e l’intensità del legame affettivo tra la madre e i figli, nonché il ruolo di una di esse nello specifico come caregiver della madre.

Dopo un’approfondita trattativa legale, la compagnia assicurativa coinvolta del sanitario ha accettato di pagare un risarcimento omnicomprensivo di €. 470.000,00, che è stato equamente ripartito tra i figli della vittima.

L’importanza di un’Assistenza Legale mirata

L’esempio appena esposto evidenzia l’importanza di un’Assistenza Legale mirata e specializzata. Grazie a una consulenza professionale su misura, i familiari della vittima hanno acquisito una comprensione chiara delle loro opzioni e una strategia personalizzata per ottenere il giusto risarcimento.

L’analisi dei documenti è stata condotta con grande attenzione, avvalendosi dell’esperienza di esperti medico-legali di alto livello. Questo approfondimento è stato essenziale per afferrare appieno la complessità del caso e per stabilire le eventuali responsabilità prima di procedere ulteriormente. Grazie alla competenza degli specialisti coinvolti, ogni aspetto del caso è stato esaminato minuziosamente, consentendo una valutazione precisa delle informazioni disponibili e delle circostanze che hanno portato al decesso della Signora. Questo approccio ha permesso di individuare con precisione le discrepanze tra le procedure seguite e le raccomandazioni cliniche stabilite dalle Linee Guida, applicabili al caso di specie.

L’analisi dettagliata condotta dal nostro team ha contribuito a delineare chiaramente le responsabilità e a fornire una base solida per procedere legalmente nei confronti dei soggetti responsabili.

Nel caso in esame, inoltre, Lo Studio Legale ha offerto un supporto step-by-step, guidando i Signor Rossi attraverso ogni tappa del processo e affrontando ogni preoccupazione con la massima attenzione. In tempi quasi “record”, la nostra esperienza e competenza nel campo legale ci ha permesso di raggiungere un risultato positivo per i Signori Rossi, assicurando loro il giusto risarcimento per i danni subiti a causa della negligenza medica.

Per offrire una visione più approfondita e trasparente del risultato conseguito in questo caso specifico, alleghiamo una versione dell’atto di quietanza e transazione al fine di fornire un esempio concreto del nostro impegno a raggiungere risultati soddisfacenti per tutti coloro che ricevono la nostra assistenza legale. Tutte le informazioni sensibili e identificative sono state oscurate per rispettare la privacy dei nostri assistiti e per assicurare la conformità con le normative sulla protezione dei dati.

Per ricevere conuslenza o assistenza legale in caso di errore medico, clicca il pulsante qui sotto

Richiedi assistenza
Condividi l'articolo: